Il Galateo dei Fiori

Print
Fiori in tavola, in casa, da regalare e da “non regalare”
Linguaggio dei fiori simbologia e curiosità del mondo vegetale

12,00 €
Description

La nota giornalista televisiva, scrittrice, già consulente del Quirinale ed esperta di buone maniere, vi svela i segreti del linguaggio dei fiori e vi conduce alla scoperta del magico mondo floreale.
Con poche e semplici regole spiega a chi, quando e perché regalare fiori, che da sempre sono utilizzati per esprimere un augurio o un ringraziamento, una partecipazione o un sentimento.
Non troverete solo le regole del galateo dei fiori, spiegate con semplicità e competenza, ma anche curiosità divertenti e aneddoti poco conosciuti, insieme a preziosi consigli sulle cose da fare e quelle da evitare. Perché per fare bella figura spesso non occorre spendere molto denaro, ma basta seguire con attenzione le regole del bon ton.

L'autrice

image3077Barbara Ronchi della Rocca, giornalista pubblicista, esperta di bon ton, collabora con numerosi settimanali e periodici, con le reti Rai e Mediaset, con la Televisione della Svizzera Italiana (per cui ha seguito e commentato in diretta, gli avvenimenti legati alle famiglie reali europee, tra cui le nozze di Carlo d'Inghilterra, quelle di suo figlio William, il funerale di Ranieri di Monaco, e il Giubileo della Regina Elisabetta).
Ha partecipato per molti anni a "Alle falde del Kilimangiaro".
È consulente di cerimoniale e protocollo di importanti Aziende ed Enti ed è docente dell'Associazione Nazionale Cerimonialisti Enti Pubblici.
A Torino collabora con il Dipartimento di Storia dell'Università degli Studi, il Centro Europeo di Studi sulla Storia dell'Alimentazione, la Scuola d'Applicazione dell'Esercito-Istituto di Scienze strategiche, il Centro Congressi dell'Unione Industriale, la Presidenza del Consiglio Regionale, il Centro Pannunzio e l'Ascom.
Tiene corsi di formazione e galateo aziendale presso importanti Aziende italiane. I suoi fortunati (e molto copiati), libri di galateo sono fonti riconosciute e consigliate dall'Ufficio del Cerimoniale del Senato della Repubblica.
È membro Onorario dell'Associazione Italiana Sommeliers, del Club di Papillon, dell'Associazione Italiana Cuochi, dell'Accademia delle Tradizioni Gastronomiche del Piemonte, dell'Associazione Sommeliers del Giappone, dei Disciples d'Auguste Escoffier, della Confraternita del Gnocco fritto di Modena.
Ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti, fra cui a Foligno il premio "I primi d'Italia", a Torino il Premio di cultura "L'Arcangelo" e il premio "Torino Libera – Valdo Fusi".

Il tuo carrello

 x 

Carrello vuoto

Login